Tag Archive: città della pieve

Cesare Sermei pittore devoto nell’Umbria del Seicento (2015)

READ MORE

COPERTINA-SERMEIx-webElvio Lunghi  Paola Mercurelli Salari

(22×24, 282 pp., 200 ill. color)

Il Seicento ad Assisi non è stato per l’arte il secolo più importante.
Fu anzi un secolo decisamente chiuso, che fece quadrato contro gli
artisti forestieri concentrando in poche mani la gran parte delle
commissioni scaturite dal rinnovamento degli interni ecclesiastici in
età tridentina. Il secolo si era aperto con la conclusione delle
numerose fabbriche intraprese nel Cinquecento, che inizialmente vi
portarono da Perugia e da Roma maestri forestieri, per poi limitarsi
all’attività di pochi attivissimi pittori locali riuniti intorno alla figura
carismatica di Cesare Sermei: originario di Città della Pieve, giunto
ancor giovane ad Assisi per lavorare nel cantiere della basilica di
Santa Maria degli Angeli e poi stabilitosi in città, acquisendone la
cittadinanza e trascorrendovi l’intera esistenza. […]
In un momento di evidente crisi per le vivaci polemiche all’interno
dell’Ordine, Sermei compì il miracolo di lavorare per i diversi rami in
cui si era divisa la famiglia francescana, e lo fece sia ad Assisi che in
altre città dell’Umbria, riuscendo nell’intento di ricomporre in
immagine unitaria un puzzle decisamente scomposto

Mariano Piervittori (2010)

READ MORE

COPERTINA-PIERVITTORIAlessandra Migliorati

Mariano Piervittori

Pittore dell’Italia Unita

Mariano Piervittori ha operato in prevalenza in Umbria, lasciando però traccia anche nelle vicine Marche, dove era nato. Fu un artista completo, impegnato in un’opera tanto vasta quanto sorprendente per varietà e qualità sempre elevata. Nel ripercorrere il suo iter creativo è accaduto spesso di scoprire opere fino ad ora sconosciute o almeno mai studiate; è questo il caso dei numerosi bozzetti, disegni e cartoni, per la quasi totalità inediti, che vengono pubblicati in coda a questo volume. Con Mariano Piervittori la vicenda della pittura in Umbria nell’Ottocento si arricchisce di un vero protagonista attraverso il quale meglio comprendere il complesso clima culturale del momento in cui l’Italia stava raggiungendo la sua unità. L’autrice, Alessandra Migliorati, è docente di Storia dell’arte contemporanea presso l’Università degli Studi di Perugia. Ha condotto diversi studi ed è stata coautrice di numerosi cataloghi sul patrimonio museale regionale del XIX e XX secolo. Dopo un primo studio su Piervittori (1992/93), con questo lavoro ne amplia e approfondisce il catalogo pubblicando, inoltre per la prima volta il corpus di oltre 300 disegni originali.